Le origini di Living Peace

Il progetto di educazione alla pace, “LIVING PEACE” ha avuto le sue origini in Egitto nel 2011, da Carlos Palma, un insegnante uruguaiano, che, vivendo in Medio Oriente da più di 25 anni il dramma delle continue guerre e conflitti, si è chiesto come poter dare una risposta concreta al bisogno di pace.

Il dado della pace

dadoPer questo cinque anni fa, ha proposto ai 15 bambini di una delle sue classi al Cairo, di cominciare la giornata lanciando il “Dado della Pace”. Sulle facce del dado non ci sono numeri, ma delle frasi che aiutano a costruire rapporti di pace tra tutti. Esso si ispira ai punti de "L’arte di amare" che anni prima Chiara Lubich aveva proposto, con un dado, anche ai bambini del Movimento dei Focolari.

Time-out

time-out - momento per la paceInsieme al lancio del dado viene proposto anche il “Time out”, una pratica proposta da Chiara Lubich nel 1991 durante la guerra del Golfo: alle 12 di ogni giorno, un momento di silenzio, di riflessione o di preghiera per la pace per dar vita e sentirsi parte di una “catena umana” che lega e abbraccia tutto il mondo.

In poco tempo il clima di quella classe è cambiato: i bambini si aiutano reciprocamente sostenendo soprattutto i più deboli. I professori non fanno più distinzione tra gli allievi e qualche volta chiedono perdono per gli sbagli commessi durante le lezioni. Questo clima favorevole, di conseguenza, migliora anche il livello di apprendimento di tutti.

L’evidente cambiamento attira l’attenzione di altri professori e del direttore e ben presto tutta la scuola adotta la pratica del “Dado della Pace” e del “Time out”. 60 grandi dadi e un forte desiderio di cambiare il modo di educare e di dialogare tra tutti aveva trasformato letteralmente la scuola.

È nata così la base del progetto, chiamato in seguito “Living Peace”, che ben presto si è diffuso in tutto il mondo e che si sta sviluppando e ampliando sempre più, grazie all’apporto creativo di tutti coloro che, con la propria adesione, ne divengono protagonisti.

Per la sua diffusione e suoi impatti positivi, ha ricevuto dei riconoscimenti internazionali:

2016 - Armonia tra I Popoli, dalla municipalità di Montecatini , (FI) ITALIA

2015 - Angels of the Culture, dall’ufficio di Pace e Intercultura della città di Augsburg - GERMANIA

2014 - Luxembourg Peace Prize, dal World Peace Forum, LUXEMBOURG

promotori del progetto

AMU Azione per un mondo unito
New Humanity per un mondo unito
teens4unity Ragazzi per l’unità

login staff

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.